Red Bull X-Fighters 2009: in Texas vince Nate Adams

In questa torrida serata Texana (si parla di 40 gradi, che diventano anche 55 all’interno dei caschi dei piloti!) eccoci a Fort Worth per la terza tappa del Red Bull X-Fighters 2009!

Red Bull X-Fighters 2009 in Texas

In realtà in Italia sono le 4 del mattino e la temperatura è decisamente più gradevole: eccomi anche questa volta a seguire il live webcast dell’evento.

Il track-designer Dane Herron (il corrispondente americano del nostro mitico Armando Dazzi) ha impiegato undici giorni insieme al suo staff per smuovere oltre 4.200 metri cubi di terra e costruire la pista più grande mai vista in un freestyle tour in giro per il mondo!

Texas X-fighters track

La tappa del Texas vede un’assente importante: Levi Sherwood, il giovanissimo vincitore della tappa Messicana, ha dovuto rinunciare a causa di un’infortunio al ginocchio rimediato una decina di giorni fa durante un’allenamento: è stato sostituito da Jeff Kargola, che non è riuscito a superare il primo round di qualifiche.

Ecco il tabellone dell’evento (direttamente dal sito www.fmxworld.com)

Tabellone

Nella prima heat (round 2) tra Eigo Sato e Robbie Maddison subito eliminato il vincitore della tappa di Calgary. “Maddo ” dopo i primi salti si è fermato, lasciando la moto con una smorfia di dolore e tenendosi un braccio… sembrava pronto al ritiro, poi con una scarica di adrenalina ha rimesso in moto il suo mezzo ed ha concluso (fuori tempo massimo) la sua esibizione, senza però alcuna speranza di potersi qualificare per le fasi successive.

Nel secondo round Mat Rebeaud ha avuto la meglio su Jeremy Stenberg sfoggiando il suo classico stile.

La terza manche tra Dany Torres e Cameron Sinclair si è conclusa “col botto”: ebbene si, “Cam” l’ha fatto! Come ultimo trick dei suoi 90″ ha sfoggiato un poderoso DOUBLE BACKFLIP (finora il primo in assoluto dell’X-Fighters 2009!). Cameron Sinclair aveva già chiuso il trick nelle prove dei giorni scorsi ed ha deliziato il pubblico del Texas con un’esecuzione da manuale, che ovviamente gli è valsa il passaggio alle semifinali.

Cam Sinclair passa al turno successivo

Prima semifinale tra Mat Rebeaud e Cameron Sinclair: buona prova per Mat e… incredibile… Cam concede il bis e chiude con un altro doppio backflip!!!. L’atterraggio è un po’ più brusco del precedente, visto anche il poco spazio disponibile dopo il landing. In attesa del giudizio Cam appare fisicamente provato e rimane poi letteralmente sbigottito dal verdetto finale: un 5:0 secco per Mat Rebeaud, che, quasi incredulo, cerca di consolare il “rivale”

Nate Adams, con una heat senza sbavature si aggiudica la seconda semifinale: nulla da fare per Eigo Sato, che incappa anche in un “dead sailor” (si usa questa espressione quando il pilota salta senza eseguire alcun trick, praticamente “sprecando” un’occasione di guadagnare punti).

Eigo vs Adams

Dopo un piacevole intermezzo con l’esibizione delle Dallas Cowboy Cheerleaders

Dallas Cowboy Cheerleaders

…eccoci alla finale: nei due minuti a sua disposizione lo svizzero Mat Rebaud (vincitore dell’anno scorso) si è esibito senza sbavature ma pure senza trick particolarmente esaltanti. Nate Adams è stato invece protagonista di un ottimo run, meritando senza dubbio la vittoria finale!

Nate Adams vince in Texas

Immagino che dovrà farsi costruire una bacheca su misura per custodire il trofeo vinto questa sera! :-)

Il vincitore morale della tappa è stato sicuramente Cam Sinclair, che ha dimostrato un coraggio ed una determinazione incredibili con i suoi due doppi-backflip!

Ecco la classifica generale aggiornata, che vede stabile in testa Eigo Sato, il quale, pur senza aver ancora vinto, è premiato per la regolarità dei suoi piazzamenti:

  1. 215 Eigo Sato
  2. 210 Mat Rebeaud
  3. 145 Robbie Maddison
  4. 145 Nate Adams
  5. 130 Levi Sherwood
  6. 120 Cameron Sinclair

A luglio l’X-Fighters si trasferirà finalmente in Europa per il doppio appuntamento del 16 e 17 a Madrid. Proprio nei giorni scorsi ho prenotato il volo: sarò nell’arena di Plaza des Toros a vedere dal vivo lo spettacolo del freestyle! Wow!!!

 
 

2 replies


  1. Grande Marco, almeno a Madrid non dovrai fare la levataccia!


  2. Vai Marco! sei il freestyler del Rucibar
    Team!!

Leave a reply