Red Bull X-Fighters 2009: Levi Sherwood trionfa a Città del Messico

Sensazionale esordio per Levi Sherwood alla tappa inaugurale di Città del Messico del Red Bull X-Fighters 2009!

Il diciassettenne neozelandese, chiamato all’ultim’ora a sostituire l’infortunato Jeremy Stenberg, ha sfoderato una stoffa da vero campione, sbaragliando tutti gli avversari ed aggiudicandosi la vittoria finale!

Il podio del Red Bull X-Fighters 2009 a Città del Messico

Grazie all’ottimo live webcast offerto da freecaster.tv sul sito www.redbullxfighters.com, ed in compagnia degli appassionati di tutto il mondo sulla chat di fmxworld.com (thanks Bob!), svegliandomi prima dell’alba questa mattina ho potuto seguire in diretta due ore di vero spettacolo dalla Plaza de Toros di Mexico City.

Il mio desktop durante il webcasting

In un’arena gremita da più di 43.000 spettatori si sono sfidati all’ultimo trick undici rider di calibro internazionale!

Durante la suggestiva cerimonia di apertura (vista la location, si è trattato di uno spettacolo in stile corrida, per fortuna con le moto al posto dei tori!) è stato difficile trattenere la commozione durante l’omaggio tributato a Jeremy Lusk, tragicamente scomparso meno di due mesi fa.

In ricordo di Jeremy Lusk

E poi, subito via con il primo round! La formula prevede un minuto e 30 secondi a disposizione di ciascun pilota, per mostrare il meglio di sè: rincorsa nei tunnel dell’arena e poi via sulle rampe ed in aria. L’importante è riuscire a rientrare nel tunnel prima che il conto alla rovescia raggiunga lo zero e guadagnare così il diritto ad effettuare l’ultimo salto!

Mediamente, nelle heat preliminari, si sono visti 6 o 7 salti per sessione, sfruttando le rampe di varie misure ed il grande atterraggio centrale in terra. Per fortuna non si è registrato alcun incidente!

Ecco il tabellone della serata:

Tabellone Red Bull X-Fighters Città del Messico

Il 1° round è letteralmente volato (senza particolari emozioni) ed ha visto lo statunitense Adam Jones e il canadese Jeff Fehr passare alla fase successiva.

1st round results

Subito fuori dai giochi uno dei favoriti del pubblico, lo spagnolo Dany Torres!

Nella prima heat del secondo round, ecco il debutto nell’arena di Levi Sherwood. Incredibile l’entusiasmo e l’irruenza con la quale questo giovanissimo rider ha affrontato la sua prima prova. Rincorse tiratissime e salti uno via l’altro, quasi senza prendere fiato. Una piccola curiosità: proprio questa smania di lanciarsi verso le rampe lo ha portato a “fulminare” con una sgommata uno dei fari che suggestivamente illuminano i tunnel di rincorsa! :-)

Broken Lamp by Levi

Morale della favola… Levi si è agevolmente “sbarazzato” dell’avversario Andre Villa, prenotando la semi finale.

Thomas Pages ha avuto la meglio su Cameron Sinclair ed il giapponese Eigo Sato ha passato il turno (seppur con un avvio poco entusiasmante, e dopo aver “abortito” un salto al termine della rincorsa) contro Adam Jones, che, incappato in qualche errore, ha concluso la sua performance senza acuti. Per finire, lo svizzero Mat Rebeaud (l’unico ad esibire 9 salti nel suo turno di qualificazione!) si è imposto su Jeff Fehr, autore comunque di una buona prova.

Nella prima semifinale, un Eigo Sato in costante progressione ha sfoggiato una bella serie di cordova, cliffhanger e lazyboy, che gli hanno consentito di strappare il biglietto per il round finale.

Ed ecco il momento clou della serata: l’esordiente Levi Sherwood si scontra con il grande campione Mat Rebeaud nella seconda semifinale.

Levi vs Mat in 2nd semifinal

Levi scende nell’arena per primo e tutti gli occhi sono puntati su di lui: comprensibilmente eccitato, ma impeccabile nella sua esibizione, inanella una serie di 8 trick in quello che si può già definire il “Levi’s style“! Grande pressione per Mat, il quale, reduce da una brutta caduta negli allenamenti di ieri, non ha sfoggiato i suoi poderosi underflip ed ha quindi dovuto cedere il passo all’incontenibile Levi.

Riepilogo trick semifinale

Levi batte Mat in semifinale

L’adrenalina sale in attesa della finale: giusto il tempo di prendere fiato e godersi un’esibizione di twin-jumps con una decina di piloti a saltare in sequenza… ed ecco di nuovo in pista Levi ed Eigo!

Questa volta sono due i minuti a disposizione dei rider e, nuovamente è Levi il primo ad esibirsi. E che esibizione! Il “ragazzino” si spara ben 10 salti, eseguiti alla perfezione, meritandosi le ovazioni del pubblico e gli applausi di Eigo che in attesa del suo turno sportivamente sostiene l’avversario.

Levi in finale

Levi in finale

 

Levi in finale

 

 

Siamo all’ultimo atto: Eigo Sato si esibisce in quella che Bob, su fmxworld.com, definisce “una delle migliori sessioni della sua vita”. Ma purtroppo per lui non basta per insidiare la posizione di Levi (che ha la metà dei suoi anni!) e si deve accontentare della seconda piazza.

Eigo in finale

Eigo in finale

Ed ecco il riepilogo dei trick della finale:

Riepilogo trick finale

Levi viene incoronato vincitore della prima tappa del Red Bull X-Fighters 2009: il trofeo per i tre atleti saliti sul podio è un casco “artistico” realizzato a mano in esemplare unico dopo più di due settimane di lavoro artigianale!

Levi 1st place

La serata si conclude con Levi letteralmente intriso di champagne, che si libera della maglia e viene portato a torso nudo in trionfo per questa sua storica vittoria!

Levi Sherwood

 

Ed ecco la classifica finale:

 

Classifica finale Città del Messico

Davvero uno spettacolo entusiasmante, che meritava la “levataccia”! Unico grande assente… il double backflip, che gran parte del pubblico (e sicuramente gli amici di FMXworld che seguivano in chat l’evento) sperava di vedere in questa magica serata. Beh, per quanto sia possibile in uno sport come il freestyle motocross, ho avuto la sensazione che questa sera i piloti si siano imposti una certa prudenza, probabilmente con un pensiero costante rivolto all’amico Jeremy. Ma non per questo lo spettacolo è stato inferiore alle aspettative!

L’appuntamento con il Red Bull X-Fighters 2009 è per la prossima tappa in Canada: il 30 maggio a Calgary!