Weekend futurista a Genova: poesie dalla gru

Questa mattina, sfogliando Metro mentre venivo in ufficio, mi ha incuriosito questo articolo:

Poesie dalla gru

Così, complice la splendida giornata di sole, ho anticipato la pausa pranzo per fare una capatina al Porto Antico ed assistere alla performance futurista organizzata nell’ambito del weekend futurista genovese.

Omaggio futurista al Porto Antico

A “bordo” della mancina idraulica nel piazzale del Mandraccio, l’attore Fabrizio Matteini ha letto, avvalendosi di un megafono d’epoca, brani futuristi. Ai piedi della gru, a creare un suggestivo accompagnamento musicale, un quintetto di ottoni futuristi. I fogli con i testi si sono trasformati in aeroplani di carta, lanciati dalla gru al termine di ciascun brano.

Brani Futuristi al Porto Antico

Suonatori Futuristi

Una piccola folla di curiosi si è radunata per assistere all’inusuale performance.
Se ve la siete persa… ecco il video che ho realizzato, con un estratto del poema Distruzione di Filippo Tommaso Marinetti:


clicca qui se non visualizzi il video

Qui il calendario completo delle iniziative della Provincia di Genova per il centenario del futurismo.

Aggiornamento

Primocanale ha dedicato un servizio alla performance, dove tra l’altro mi si intravede tra il pubblico mentre sono intento a scattare le foto :-)

Il servizio su Primocanale

mancina: (mar.) sorta di gru galleggiante o anche fissa sulla banchina, usata nei lavori di allestimento o riparazione di navi per sollevare carichi molto pesanti. (definizione tratta da www.garzantilinguistica.it)

 
 

Leave a reply